Le Convocazioni Nazionali dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo

La Convocazione

Dagli anni settanta ad oggi, il Movimento del Rinnovamento nello Spirito Santo si è diffuso capillarmente in tutte le diocesi italiane, contando 200.000 aderenti e 2000 Gruppi e Comunità.

L’evento di maggior richiamo per tutti i fedeli del RnS è, indubbiamente, da 37 anni, la Convocazione Nazionale dei Gruppi e delle Comunità. Dalla prima storica Convocazione Nazionale tenutasi a Rimini, dal 29 aprile al 1° maggio 1978, fino ai nostri giorni, la storia del Movimento passa imprescindibilmente da quella delle Convocazioni che si sono svolte con cadenza annuale.

Grandi raduni dedicati a tutti gli aderenti del RnS, adulti e bambini, donne e uomini, poveri e ammalati, sacerdoti e laici. Quattro giorni, di solito tra i mesi di aprile e maggio, a cui hanno preso parte decine di migliaia di persone. I padiglioni della Fiera di Rimini hanno ospitato illustri personalità e relatori, leader di movimenti ecclesiali, testimoni del Rinnovamento Carismatico, cardinali della curia romana, vescovi di tutte le regioni d’Italia, autorità civili e politiche, rappresentanti di numerose confessioni cristiane. Giornate articolate nella preghiera comunitaria carismatica, nella preghiera di intercessione per la guarigione e la liberazione, nella liturgia eucaristica quotidiana, nelle confessioni, in momenti di adorazione eucaristica, oltre a relazioni, tavole rotonde su tematiche culturali, spettacoli, concerti, testimonianze, collegamenti video, mostre, rassegne librarie: le Convocazioni dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento sono appuntamenti imperdibili per coloro che seguono il cammino del RnS ma sono da sempre luoghi aperti a chiunque voglia avvicinarsi per comprendere da vicino la spiritualità carismatica, la gioia di essere cristiani e testimoniare il Vangelo.

Il 2014 è l’anno in cui la Convocazione del RnS si sposta a Roma e nel farlo diventa un incontro di respiro internazionale, aperto alla partecipazione e collaborazione di tutte le realtà carismatiche di Italia e organi di collegamento del Rinnovamento Carismatico Cattolico a livello internazionale: una realizzazione della profezia delle origini di Paolo VI che nel 1975 incontrava a Roma i rappresentanti del Rinnovamento Carismatico Cattolico e lo definiva “una chance per la Chiesa e per il mondo”. Oggi, Papa Francesco, sin dall’inizio del suo pontificato e attraverso la pubblicazione dell’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium”, sottolinea la gioia dell’esperienza del Vangelo, la bellezza della preghiera di adorazione, di intercessione e di lode, la forza coinvolgente della spiritualità carismatica, tutti elementi caratterizzanti del cammino del Rinnovamento nello Spirito Santo e, in generale del Rinnovamento Carismatico Cattolico.

Per questo, la Convocazione di Roma, che cade proprio nei giorni di Vigilia di Pentecoste, sarà “un Cenacolo a Cielo aperto, un’esplosione di gioia e di fraternità evangelica” (cit. Presidente RnS, Salvatore Martinez), un evento eccezionale in cui dare risalto agli ammalati, ai giovani, ai poveri, alle famiglie, a partire dai più piccoli e i più umili che riempiranno gli spalti dell’Olimpico.